LUNARIO PARMIGIANO

Marzo 2013

 

Lunario parmigiano




1859 - UN MILIONE DI FUCILI PER GARIBALDI

 
[… la Direzione del fondo  per “il milione di fucili per Garibaldi”  invita tutti gli individui, le Rappresentanze di Municipi, di Associazioni, di Giornali, ecc., che si fossero spontaneamente incaricati, o fossero stati delegati a collettare pel fondo dei fucili promosso dal generale Garibaldi, a voler dare conto, nel termine piů sollecito, dei risultati del proprio intervento, a trasmetterle tutte le somme sin qui incassate, e a dichiararle quelle promesse. La Direzione istessa prende impegno dal canto suo, di pubblicare una precisa statistica di tutte le somme che le verrŕ fatto di introitare, per modo che, ogni offerente potrŕ rilevarne l’esattezza; ed in seguito renderŕ del pari di pubblica ragione le erogazioni tutte, quali mano mano si verificheranno, sempre ed unicamente a dettame e sopra ordine espresso dell' illustre Generale promotore.

La Direzione č fidente di vedersi francamente ed alacremente secondata. Milano, 9 dicembre 1859     Enrico Besana – Giuseppe Finzi

(da La Val Baganza nell’unificazione d’Italia – P.Bonardi)

 


NOSTALGIJ PRAMZŔNI


Ugo Ugolotti, grande parmigiano strajč nella lontana terra del Perů, ha sempre portato  nel cuore cose e figure della sua cittŕ, con la nostalgia delle lontananze mai corrose dal tempo, con una insistenza d’amore che fa sognare un ritorno. (R.Od.)

Č cólpa mejja se ‘l pensér al cňrra da ch’ l ‘Angiolén ch’l’ é insěmma ala me tňrra?

Mo co cónta, ragas, viazär p’r al cél! A v’al diggh mi… ansónna coza č pu bónnadla vostra Pärma.

Coza gh’é ‘d pu bél? Dzil vuätor che quand si ai Bacanč an vdě l’óra e ‘l momént ‘d tornär indrč.

 


CORREGGIO E MICHELANGELO

“E il Correggio ? Grandioso talvolta come Michelangelo, con la differenza che i Profeti e gli Apostoli del Correggio li amo, quelli di Michelangelo mi fanno paura”.

(Giuseppe Verdi)

 



NINETTO

Ninetto era nato e viveva nel quartiere Saffi. Persona semplice, mite e gentile amava fare scherzi, anche se eran sempre gli stessi. Tutti lo conoscevano e gli volevan bene con la sola eccezione di qualche sciocco, categoria questa che non manca mai di rappresentanti, che ricambiava i suoi scherzi ingenui con altri di cattivo gusto. Quando era al verde andava a sedersi da Giorgio il barbiere di borgo Delle Colonne. Al primo cliente che aveva fretta offriva il proprio posto in cambio di un bicchiere. I clienti del barbiere, anche se lo conoscevano bene, di solito, stavano al gioco. (G.Me.)

 

 

 

 

STORIE, ANEDDOTI E BATTUTE

Home    Shopping in Parma



Produced by ParmaItaly.com